Novità Giurisprudenziali

CORTE GIUSTIZIA UE SEZ. III – 29 aprile 2021, n. 815  Divieto di utilizzo di ingredienti non biologici di origine agricola per la preparazione di alimenti biologici

CORTE GIUSTIZIA UE SEZ. III – 29 aprile 2021, n. 815 Divieto di utilizzo di ingredienti non biologici di origine agricola per la preparazione di alimenti biologici

L'impiego di un ingrediente non biologico di origine agricola, e quindi di un minerale, negli alimenti biologici è autorizzato solo se ricorrono due condizioni,...

Leggi di più..
CONSIGLIO DI STATO, SEZ. IV, 29 marzo 2021, n. 2633. Tutela paesaggistica e altri valori costituzionali

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. IV, 29 marzo 2021, n. 2633. Tutela paesaggistica e altri valori costituzionali

È preclusa all'Amministrazione procedente la possibilità di cercare autonomamente di conciliare l'interesse paesaggistico con gli altri interessi in gioco, compreso quello ambientale appannaggio della...

Leggi di più..
CONSIGLIO DI STATO, SEZ. V, 03 febbraio 2021, n. 972.

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. V, 03 febbraio 2021, n. 972.

La stazione appaltante è obbligata a perseguire gli obiettivi di sostenibilità ambientale L'art. 34, comma 1,del d.lgs. 50 del 2016 impone alle stazioni appaltanti...

Leggi di più..
CORTE GIUSTIZIA UE 26 febbraio 2019, n. 497  Interpretazione del regolamento (Ce) 834/2007 relativo alla produzione biologica e all’etichettatura dei prodotti biologici.

CORTE GIUSTIZIA UE 26 febbraio 2019, n. 497 Interpretazione del regolamento (Ce) 834/2007 relativo alla produzione biologica e all’etichettatura dei prodotti biologici.

Il regolamento (Ce) 834/2007, segnatamente il suo art. 3 e il suo art. 14, par. 1, lett. b), viii), letto alla luce dell'art. 13...

Leggi di più..
CORTE GIUSTIZIA UE, GRANDE SEZIONE, 10 novembre 2020, n. 644.  Secondo la Corte di giustizia UE, l’Italia ha sistematicamente violato i limiti imposti dal diritto UE sulla qualità dell’aria.

CORTE GIUSTIZIA UE, GRANDE SEZIONE, 10 novembre 2020, n. 644. Secondo la Corte di giustizia UE, l’Italia ha sistematicamente violato i limiti imposti dal diritto UE sulla qualità dell’aria.

L'Italia ha sistematicamente violato i limiti imposti dal diritto dell'unione europea sulla qualità dell'aria. Difatti, i valori massimi applicabili alle concentrazioni di particelle PM10...

Leggi di più..
CASSAZIONE CIVILE, SEZ. II, 24 novembre 2020, n. 26715 PROPRIETÀ – Immissioni (di fumo, di rumori, di odori, etc.) – normale tollerabilità.

CASSAZIONE CIVILE, SEZ. II, 24 novembre 2020, n. 26715 PROPRIETÀ – Immissioni (di fumo, di rumori, di odori, etc.) – normale tollerabilità.

È legittima la condanna al risarcimento del danno di una società per le immissioni non tollerabili, anche se la quantità emessa non supera i...

Leggi di più..
CORTE GIUSTIZIA UE, SEZ. I, 28 maggio 2020, n. 535. Impatto ambientale procedura di autorizzazione progetto

CORTE GIUSTIZIA UE, SEZ. I, 28 maggio 2020, n. 535. Impatto ambientale procedura di autorizzazione progetto

Nel corso della procedura di autorizzazione di un progetto, e quindi prima dell'adozione della decisione, le autorità competenti sono tenute, in forza dell'articolo 4...

Leggi di più..
CASSAZIONE CIVILE, SEZ. III, 10 giugno 2020, n. 11105  Immissione di onde elettromagnetiche e principio di precauzione.

CASSAZIONE CIVILE, SEZ. III, 10 giugno 2020, n. 11105 Immissione di onde elettromagnetiche e principio di precauzione.

In tema di immissione di onde elettromagnetiche, il principio di precauzione - sancito dall'ordinamento comunitario come cardine della politica ambientale - è assicurato dallo...

Leggi di più..